Tutto quanto fa ex libris
Random header image... Refresh for more!
Pubblicità

Inpressioni, numero 8, anno 4, autunno 2013

È giunto in redazione da pochi giorni il nuovo numero della rivista “inPRESSIONI”, colloquia graphica et exlibristica, anno 4, numero 8, autunno 2013.

Cliccando sul link di seguito si visualizza l’elenco completo dei post riguardanti la rivista inPRESSIONI”.

InPressioni, colloquia graphica et exlibristica, numero 8, copertina.

InPressioni, colloquia graphica et exlibristica, numero 8, copertina.

Di seguito il testo dell’introduzione, di Gian Carlo Torre:

“Bisogna incidere, andare fino in fondo”

Ci ha lasciati il 17 luglio Giorgio Trentin, ultimo rappresentante della famiglia di Silvio Trentin, una delle storiche famiglie italiane in prima fila contro il fascismo; dopo il volontario esilio francese (1926-1943), ove collaborò con il padre nelle relazioni con gli esuli antifascisti, rientrò in Italia nel settembre 1943 e partecipò all’organizzazione della resistenza in Veneto. Fu il fondamentale punto di riferimento della ricerca incisoria maturata nel nostro Paese nel dopoguerra. Testimonianza della sua opera di studioso, e del suo grande impegno civile e sociale nel sostegno dell’incisione, sono le centinaia di mostre promosse, organizzate e realizzate in Italia e all’estero nell’arco di più di 50 anni di attività: fondamentali le Biennali dell’Incisione Italiana curate a Venezia dal 1955 al 1968. Ricordo la mostra di Guido Balsamo Stella a Bassano del Grappa (ottobre ’87 / gennaio ’88) in collaborazione con il Gabinetto Nazionale delle Stampe di Roma, tra le 121 opere incise figuravano 56 ex libris. Nel 1952, unitamente a Tranquillo Marangoni e Virgilio Tramontin, in primo luogo e poi subito dopo con Giovanni Giuliani, Giovanni Barbisan, Mario Dinon, Remo Wolf, Neri Pozza, Tono Zancanaro e Livio Bianchi Barriviera fondò l’ “Associazione degli Incisori Veneti” che, per la dinamicità, l’intensità e la profondità dell’impegno culturale è stata fondamentale nella rinascita, nella difesa e nella valorizzazione dell’arte incisoria italiana conempranea.

Persona ed intellettuale di rara eccellenza umana, culturale e politica fu protagonista della scena culturale veneziana, erede della laicità culturale della Serenissima Repubblica, italiana ed internazionale; fu per decenni anima instancabile della Fondazione Bevilacqua La Masa, e degli studi, e delle ricerche sull’universo dell’incisione che per lui non ebbe mai confini. Legato all’Accademia di Belle Arti di Venezia, intesa come punto di riferimento ove ha insegnato e svolto attività di ricerca, fu il massimo esperto dell’arte incisoria in Italia. In continuazione ci ha indicato come il foglio inciso sia in grado di trasmettere e comunicare messaggi di ricerca, di lavoro, di sperimentazione, di emozione, di interpretazione e di istanze profonde di cultura e libertà.

Gian Carlo Torre

 

In redazione: Gian Carlo Torre, Marco Picasso, Priamo Pedrazzoli, Carlotta Giardini

Grafica: Giovanni Daprà, Ester Crisanti (www.lares.it)

Web: Renato Gelforte

Traduzione: Barbara Raineri (inglese), Tamara Osler-Schweers (tedesco)

Organizzazione: Bruno Zani, Elio Osler, Luigi Lanfossi

Sommario:

  • Mimmo Guelfi, Xilografo e Editore
  • Dai legni di Anatoly Ivanovich Kalaschnicov
  • Ettore Antonini incontra l’ex libris
  • Il teatro dei burattini
  • La “piccola grafica” a tema montano
  • AIE – Associazione Italiana Ex Libris
  • Eventi Culturali – Cultural Events

 

Info: http://graficainsieme.ning.com/

(Artifex ha ricevuto in omaggio la rivista presentata)

2 November 2013   Comments Off on Inpressioni, numero 8, anno 4, autunno 2013

InPressioni, numero 5, primavera 2012.

È giunto in redazione da pochi giorni il nuovo numero della rivista “inPRESSIONI”, colloquia graphica et exlibristica, anno 2, numero 4, autunno 2011. La presentazione del numero precedente è qui.

InPressioni, colloquia graphica et exlibristica, numero 5, copertina.

InPressioni, colloquia graphica et exlibristica, numero 5, copertina.

Di seguito il testo dell’introduzione:

Dopo l’omaggio a Adolfo De Carolis e a “L’Eroica”, quest’anno iniziamo ricordando il centenario della nascita di Tranquillo Marangoni e Remo Wolf, indimenticabili maestri e guide della xilografia italiana, proprio mentre inizia il percorso della mostra itinerante “1912-2012, I Cento anni della Xilografia italiana dalla Mostra Internazionale di Xilografia di Levanto ad oggi” (Finale Ligure, Complesso Monumentale di Santa Caterina, 3 Marzo – 1 Aprile / La Spezia, Palazzina delle Arti, 11 Maggio – 14 Ottobre / Collesalvetti (LI), Pinacoteca “Carlo Servolini”, 26 Novembre – 24 Gennaio 2013, nel contempo il testo di Martin Baeyens ci introduce nel mondo del CGD (Computer Generated Design), i profili di Vogeler e di Jurgens, la storia della collezione Pepita Pallé, gli ex libris a tema runico e la presentazione del “Schweizerische ex libris Club” completano questo quinto numero.

Comunico con costernazione che Furio de Denaro non è più tra noi. Ricordo Furio de Denaro incisore, xilografo e bulinista prestigioso, storico dell’arte, uno dei massimi studiosi delle tecniche incisorie, conosciuto in campo internazionale, membro della Society of Wood Engravers dal 1999. Dal 1978 fu impegnato nella didattica artistica, museale e universitaria di Trieste (Università, Istituto Statale d’Arte, Museo Civico di Storia e Arte, Scuola Libera dell’Acquaforte), Firense (Il Bisonte) e Pisa (Il Segno Inciso).

Ricordiamo il Suo “Domenico Tempesti e la teoria delle taglie” un lavoro di non comune portata critica e filologicamente ineccepibile, che considerava “momento di incontro e sintesi tra la ricerca di documentazione teorica e la relativa sperimentazione di questi processi”.

Persona schiva, alieno da certi soubrettismi, sposò la sua solida preparazione culturale di base e specialistica con una manualità incisoria prodigiosa; nell’ex libris come indicava Decio Gioseffi nel 1994 «ha trovato una nuova libertà con accostamenti al modernismo e recupero di tutte le tecniche incisorie del passato».

In redazione: Gian Carlo Torre, Marco Picasso, Priamo Pedrazzoli, Carlotta Giardini

Grafica: Giovanni Daprà, Ester Crisanti (www.lares.it)

Web: Renato Gelforte

Traduzione: Barbara Raineri (inglese), Tamara Osler-Schweers (tedesco)

Organizzazione: Bruno Zani, Elio Osler, Luigi Lanfossi

Sommario:

  • Tranquillo Marangoni, l’uomo nell’arte incisoria
  • Remo Wolf, innovatore e divulgatore
  • Heinrich Vogeler e i suoi ex libris
  • Harry Jürgens, grafico e artista illustratore
  • Disegno generato dal computer
  • Iscrizioni runiche sugli Ex libris
  • La collezione di Ex Libris “Pepita Pallé” di Barcellona
  • Il “Club Svizzero” degli ex libris
  • Concorsi ed Eventi Culturali – Competition and Cultural Events

 

Info: http://graficainsieme.ning.com/

(Artifex ha ricevuto in omaggio la rivista presentata)

10 June 2012   Comments Off on InPressioni, numero 5, primavera 2012.

Genova. Grafica InProgress: InContro a carattere nazionale.

Dalla lettera d’invito:

Buon giorno, Aprile è arrivato e ricordo che si avvicina il 3° incontro tecnico a livello Nazionale. Grafica insieme e l’istituto Fassicomo vi invitano a partecipare, è per questo che mi permetto di farvi pervenire il programma della giornata e la scheda per la partecipazione. Se questa la spedite compilata, al momento dell’accoglienza acceleriamo i tempi e dopo aver pagato si potrà esporre, scambiare le proprie opere.
A presto arrivederci, fr. Elio Osler

Elio Osler
c/o Fassicomo – Scuola Grafica Genovese
via Imperiale, 41
16143 Genova

 Cliccare sulle immagini per ingrandire.

Programma incontro tecnico Scuola Grafica Genovese, sabato 21 aprile 2012

Programma incontro tecnico Scuola Grafica Genovese, sabato 21 aprile 2012

 Cliccare sulle immagini per ingrandire.

Modulo d'iscrizione all'incontro tecnico.

Modulo d'iscrizione all'incontro tecnico.

2 April 2012   Comments Off on Genova. Grafica InProgress: InContro a carattere nazionale.

InPressioni, numero 4, autunno 2011.

È giunto in redazione ieri il nuovo numero della rivista “inPRESSIONI”, colloquia graphica et exlibristica, anno 2, numero 4, autunno 2011. La presentazione del numero precedente è qui.

InPressioni, colloquia graphica et exlibristica, numero 4, copertina.

InPressioni, colloquia graphica et exlibristica, numero 4, copertina.

 

Di seguito il testo dell’introduzione:

 A conclusione del secondo anno di inPRESSIONI ringraziamo tutti coloro che con i Loro scritti hanno contribuito ai numeri 3 e 4, i partecipanti alla giornata del 9 aprile a Genova, dedicata a “Il bulino e grafica in progress” e tutti coloro che in numero crescente contribuiscono a sostenere inPRESSIONI. Grazie!

Il 30 luglio 1911, presentata da Ettore Cozzani e da Franco Oliva, nasceva a La Spezia la rivista “L’EROICA”, baluardo della xilografia in Italia nella prima metà del ‘900. “L’EROICA” ha rivestito un decisivo ruolo nella storia dell’arte italiana, dell’incisione in particolare, caratterizzato dalla scelta della xilografia, la tecnica che permette all’artista di far risaltare contemporaneamente il momento creativo e quello artigianale. Nella prima fase fondamentale fu l’apporto di Adolfo De Carolis che nell’agosto del 1912, unitamente a “L’EROICA”, contribuì all’organizzazione, a Levanto, della “Prima Mostra Internazionale di Xilografia”.

De Carolis fu il motore della “rinascenza” della xilografia in Italia: il gruppo degli Artisti de “L’EROICA” fu presente  “alla Secessione di Roma del 1913”, alla XI Kunstausstellung al Glaspalast di Monaco del 1913, a “La Xilografia contemporanea in Italia” alla Biennale di Venezia del 1914, alla “Mostra Internazionale di Ex Libris” a Budapest e alla “Esposizione Internazionale del Libro e Grafica d’Arte” a Lipsia sempre nel 1914, a rassegne a Monza, Firenze, Copenhagen , Cristiania, Rio de Janeiro.

Si è inteso ricordare questi due anniversari fondamentali per il mondo dell’incisione in Italia presentando un doveroso omaggio ai Maestri e ai Sostenitori della xilografia. Imprescindibile la presentazione di Adolfo De Carolis, de “L’EROICA”, e di Cesare Ratta che diede ampio spazio al mondo della xilografia nelle sue storiche collane editoriali.

inPRESSIONI dopo l’omaggio a “I Maestri de L’EROICA” a Città di Castello contribuirà, unitamente all’Istituzione per i Servizi Culturali di La Spezia, alla realizzazione della mostra itinerante “La xilografia italiana dalla Prima Mostra Internazionale di Xilografia di Levanto ad oggi” che si terrà nel 2012.

Un percorso che ci porterà alle nuove generazioni di questa antica arte che in un non lontano passato vedeva tra i suoi più profondi e preparati cultori ed amatori bibliofili, collezionisti di ex libris e artisti.

 

In redazione: Gian Carlo Torre, Marco Picasso, Priamo Pedrazzoli, Carlotta Giardini

Grafica: Giovanni Daprà, Ester Crisanti

Web: Renato Gelforte

Traduzione: Barbara Raineri (inglese), Tamara Osler-Schweers (tedesco)

Organizzazione: Bruno Zani, Elio Osler, Luigi Lanfossi

Sommario:

  • Adolfo De Carolis, rinascimento della xilografia in Italia
  • Gian Luigi Uboldi, maestro xilografo
  • L’opera di Ctibor Št’astný
  • “L’Eroica”: un secolo di vita
  • Cesare Ratta, un maestro dell’arte grafica
  • Esperienze di collezionista tra grafica libera ed ex libris
  • Il Fondo Pariani della Biblioteca Civica di Verona
  • Tra le tante donazioni, ne arriva una anche a inPRESSIONI
  • Kisgrafika, mezzo secolo al servizio della piccola grafica
  • Concorsi ed Eventi Culturali – Competition and Cultural Events

 

Info: http://graficainsieme.ning.com/

(Artifex ha ricevuto in omaggio la rivista presentata)

8 December 2011   Comments Off on InPressioni, numero 4, autunno 2011.

Pubblicità