Artifex editore Home Page
Google
 
Cerca nel sito Artifex

I Libri | Collegamenti | Artisti | ex libris | FAQ | Chi siamo | Mappa del sito
L'ex libris del bibliofilo | Blog | Aste on line | Bacheche | Block Notes

Notizie e opinioni sul mondo dei libri e dell'ex libris. 30 aprile 2009
Lettere | Collaborate | Tutti i titoli

Block Notes

Torna alla copertina


pubblicità

Mostra di grafica d'arte

A Cremona, Picasso in bianco e nero

Una mostra dedicata alla grafica del grande artista spagnolo, per la prima volta in Italia: la Suite 347

Provocatore, a volte osceno. È questo il tratto dominante di "Suite 347", quaderno di opere grafiche di Picasso in mostra al Museo Civico dal 5 aprile al 28 giugno. Una raccolta di stampe in bianco e nero, che racconta l’arguzia dissacrante dell’artista sui temi che gli furono più cari: l’artista, l’eros, il mito, la politica. Temi forti raccontati senza peli sulla lingua con la libertà di chi ha fatto della sfrontatezza fondamenta di vita, e del pudore coriandoli.

Fra i lavori più imponenti di Picasso, Suite 347 fu realizzata fra marzo e ottobre 1968, quando Picasso ha 87 anni ed è più fecondo che mai. È il capriccio creativo che organizza i temi, che raggruppiamo in quattro famiglie:

*La Celestina*: 66 stampe realizzate per un’edizione del romanzo di Fernando de Rioja, La Celestina, appunto;

*Picasso, la sua opera e il suo pubblico*: 49 stampe a tema differente, spesso con riferimenti ad altri artisti, pittori e scrittori;

*I miti e il circo*: 126 stampe che si rifanno alla mitologia del Mediterraneo (combattimenti di soldati greci, baccanti, fauni) e al tema del circo, insieme a citazioni più tradizionali del Chisciotte, Rembrant, Raffaello;

*Il pittore e le sue modelle*: 106 stampe dedicate alla stretta relazione del pittore con le sue modelle, spesso costruita su un forte erotismo, come rappresentato in particolare nel rapporto fra Raffaello e la Fornarina.

“Temi a tratti molto forti” – afferma Ivana Iotta, direttrice del Sistema museale di Cremona – “il sesso, la politica, il ruolo della Chiesa e i suoi Papi, che potrebbero impressionare i caratteri più sensibili. Per questo abbiamo pensato a un allestimento “protetto” per le incisioni più esplicite, pur mantenendo fede alla produzione dell’artista”.

Di proprietà di Bancaja, Suite 347 in questa occasione viene presentata al pubblico italiano per la prima volta grazie al fecondo gemellaggio fra il Comune di Cremona e quello spagnolo di Alaquàs (Valencia).

 

*Suite 347*

5 aprile – 28 giugno 2009
Museo Civico Ala Ponzone
Sala delle mostre temporanee
Via Ugolani Dati, 4
26100 Cremona

Enti promotori
Comune di Cremona
Comune di Alaquàs
in accordo con Bancaja

Orari di apertura
Dal martedì al sabato: 9-18
Domenica e festivi: 10-18
Lunedì chiuso

Apertura straordinaria
Lunedì 13 aprile (dell’Angelo)

Chiusura straordinaria
Venerdì 1 maggio (Festa del lavoro)

Ingressi
Intero: 5 € - ridotto: 4
Restano in vigore tutte le agevolazioni previste per l’accesso alle sedi del Sistema Museale

Presentando il biglietto d’ingresso alla Pinacoteca o alla Collezione degli archi si potrà ottenere l’ingresso ridotto

Visite guidate
È possibile effettuare visite guidate per gruppi: minimo 15 persone - massimo 25

Informazioni
Comune di Cremona
Museo Civico Ala Ponzone
Tel +39 0372 407768 - 407269
picasso347@comune.cremona.it
museo.alaponzone@comune.cremona.it
http://www.comune.cremona.it/


Altre notizie:

In agenda: Il Frontespizio - mostra mercato del libro e della stampa antichi - Mantova

Mostra di ex libris: Cesare Pavese 25 Ex libris

Lutto nel mondo dell'ex libris: Non ti dimenticheremo - Ricordo di Sergio Guidi

L'Arte e il Torchio, Cremona 2009: Lo Sport negli ex libris

A colloquio con Stefano Patrone: Patrone: ex libris da fiaba



del.icio.us AddThis Social Bookmark Button


Testi e immagini © dei rispettivi proprietari
© Artifex 2009 - Tutti i diritti riservati.

pubblicità