Artifex editore Home Page
Google
 
Cerca nel sito Artifex

I Libri | Collegamenti | Artisti | ex libris | FAQ | Chi siamo | Mappa del sito
L'ex libris del bibliofilo | Blog | Aste on line | Bacheche | Block Notes

Notizie e opinioni sul mondo dei libri e dell'ex libris. 13 aprile 2009
Lettere | Collaborate | Tutti i titoli

Block Notes

Torna alla copertina


pubblicità

L'Arte e il Torchio, Cremona 2009

Lo Sport negli ex libris

Dal 19 aprile al 24 maggio 2009

di Mauro Mainardi

 

La Pro Loco di Soncino partecipa, secondo la tradizione, alla Sesta Rassegna dell’Incisione L'Arte e il Torchio Cremona 2009, con una mostra di grafica d’arte a tema “Lo Sport negli Ex Libris”.

Nelle sale del Museo della Stampa di Soncino, presso la Casa degli Stampatori, ( via Lanfranco, 6 ) sono in mostra 150 piccoli ma preziosi fogli ispirati allo Sport nelle sue varie discipline e ai suoi campioni di ogni tempo, realizzati da straordinari artisti italiani e stranieri, specialisti di questo particolare genere.

Lo Sport, per sintetizzare le definizioni riportate dai dizionari della lingua italiana, è l’impegno
in attività fisiche con intenti di svago e di cura del proprio corpo; ma può essere anche un lavoro, e in questo caso si chiamerà sport professionale competitivo (quello, per esempio, dei calciatori di campionati nazionali e internazionali), oppure professionale non competitivo come il lavoro di guida alpina, di cavallerizzo di circo equestre, d’istruttore di sci, ecc. Gli sport che interessano i collezionisti di un ex libris, come segno di proprietà di un libro e/o come grafica d’arte da collezionare, sono in modo particolare quelli non competitivi.

Nelle collezioni di ex libris, ed anche in quelli in mostra a Soncino, gli sport più rappresentati non sono quelli competitivi che ogni domenica sono seguiti dalle masse di “tifosi” che si accalcano negli stadi o presso i traguardi di arrivo di una tappa ciclistica. E’ più frequente rilevare che l’attività sportiva scelta dai collezionisti di ex libris è quella che loro fanno per diporto, per hobby, per la cura del proprio fisico; raramente si vedono ex libris dedicati alla squadra di calcio o al ciclista di cui sono “tifosi”. Questo fenomeno è rilevabile anche nei concorsi internazionali ad eventum, nei quali la rivisitazione del tema proposto è lasciata alla sola invenzione dell’artista incisore, senza la mediazione di una persona committente. Anche gli artisti interpretano l’attrezzo sportivo proposto dal bando di concorso, non in vista dell’evento competitivo, ma del suo uso amatoriale.

E’ successo, per fare un esempio recente, nel 4° Concorso Internazionale di Bodio Lomnago a tema “La Bicicletta”, bandito in occasione del Campionato del Mondo di Ciclismo su Strada del 2008. Era un evento di sport indiscutibilmente competitivo, ma la bicicletta, in alta percentuale, non è stata presentata come un attrezzo di gara. Ne è dimostrazione l’esposizione a Soncino degli ex libris vincitori e segnalati dalla giuria del concorso di Bodio Lomnago.

Il collezionismo exlibristico è (o dovrebbe essere!) un hobby, un gioco che diverte e distrae. Forse proprio per questo gli sport scelti dagli exlibristi (collezionisti ed artisti) per i loro ex libris, sono quelli amatoriali da loro coltivati, utili alla loro salute fisica e psichica perché, per dirla con Giovenale, mens sana in corpore sano.

Mauro Mainardi è il Presidente dell'AIE (Associazione Italiana Ex libris)

Altre notizie:

A colloquio con Stefano Patrone: Patrone: ex libris da fiaba

Lutto nel mondo della grafica: In memoria di Roberto Turlà

A colloquio con Paolo e Lidia Rovegno: Un grande tesoro per un grande sogno

Dalla nostra inviata: Note sulla riunione prenatalizia dell’AIE

Inaugurazione mostra: 150esimo anniversario della Provincia di Novara. Vince il lituano Pamaskov



del.icio.us AddThis Social Bookmark Button


Testi e immagini © dei rispettivi proprietari
© Artifex 2009 - Tutti i diritti riservati.

pubblicità