Tutto quanto fa ex libris
Random header image... Refresh for more!
Pubblicità

Mostra Internazionale Biennale – XIa edizione – “Grafica ed ex libris” – Omaggio a Luigi Servolini (1906 – 1981)


Dal comunicato stampa.

Mostra Internazionale Biennale – XIa edizione – “Grafica ed ex libris” – Omaggio a Luigi Servolini (1906 – 1981)

Si è inaugurata venerdì 15 marzo 2013 presso il Castello di Casale Monferrato,  la XI edizione della Mostra Collettiva Biennale Internazionale “Grafica ed Ex Libris”, organizzata dal Gruppo Arte Casale con il Patrocinio del Comune di Casale, della Amministrazione Provinciale di Alessandria e della  Regione Piemonte, Associazione Italiana Ex Libris.

Erano presenti: l’assessore alla cultura del comune di Casale Monferrato Giuliana Romano Bussola,
il Prof. Davide Sandalo presidente del circolo culturale “Ravasenga”, il presidente dell’associazione italiana ex libris Mauro Mainardi, oltre a numerosi artisti e pubblico. L’incisore Adriano Calavalle è giunto da Urbino.

La mostra è dedicata all’incisore Luigi Servolini (1906 – 1981) le cui opere sono state prestate dalla Fondazione Cassa di Risparmi di Livorno. Ricerca iconografica curata da Francesca Cagianelli, Conservatrice della Pinacoteca “Carlo Servolini” di Collesalvetti (LI). Si ringrazia anche il Comune di Castellamonte (TO) per aver messo a disposizione alcune lettere di Servolini conservate nella Biblioteca Civica¸ Fondo Teresio Rovere.

Hanno aderito 92 artisti incisori provenienti da  27 nazioni:
Francesca Agate, Ruslan Agirba (Ucraina), Ertan Aktas (Turchia), Kiril Andreev (Bulgaria), Angelo Arrigoni, Martin Baeyens (Belgio), Angelo Bagnasco, Ermes Bajoni, Ryszard Balon (Polonia), Vincenzo Balsamo, Robert Baramov (Bulgaria), Antonio Barbato, Pio Carlo Barola,  Mario Benedetto, Attila Borcsok (Ungheria), Pier Luigi Borla, Harvey Breverman (USA),  Adriano Calavalle, Eloy Campuzano Garcia (Messico), Lucia Caprioglio, Luigi Casalino, Andrea Casalone, Francesco Casorati, Raul Cattelani (Uruguay), Gianpaolo Cavalli, Ilenio Celoria, Plamenko Cengic (Croazia), Natalija Cernecova (Lettonia), Tina Ciravegna Giacone, Andrea Conti, Mauro Coppa, Luigi Corteggi Cortez, Giovanni Daprà, Andrea Disertori, Isabel Easton (Uruguay), Vladimiro Elvieri, Federica Fiorenzani, Concetto Fusillo, Mauro Galfrè, Mario Guadagnino, Elena Hlodec (Francia), Gunter Hujber (Repubblica Ceca), Maura Israel, Osvaldo Jalil (Argentina), Kayauko Jinno (Giappone), Harry Jurgens (Germania), Hristo Kerin (Bulgaria), Sergey Kirnitskiy (Ucraina), Antanas Kmieliauskas (Lituania), Peter Kocak (Slovacchia), Irina Kuzmina (Russia), Vladislav Kvartalny (Bielorussia), Nagy Laszlo Lazar (Ungheria), Marisa Lelii, Renato Luparia, Raffaello Margheri, Silvana Martignoni, Marius Martinescu (Francia), Franco Menegon, Pietro Messina, Jaroslav Minar (Rep. Ceca), Davide Minetti, Elena Monaco, Vairo Mongatti, David Morin Robles (Bolivia), Lyubomir Naydenov (Bulgaria), Juri Orlov (Estonia), Marcela Pankok (Argentina), Erika Penna, Gianfranco Penna, Giuseppe Pitruzzello, Laura Rossi, Arpad Salamon (Slovenia), Mauricio Schvarzman (Argentina), Maurizio Sicchiero, Nesli Sisli (Turchia), Katarina Smetanova (Slovacchia), Giacomo Soffiantino, Francesco Tabusso, Sergio Tarquinio, Fernando Tiboni, Eugenia Timoshenko (Bielorussia), Maria Chiara Toni, Dumitru Horea Ungur (Romania), Frank Ivo Van Damme (Belgio), Gino Vercelli, Czeslaw Wos (Polonia), Roberta Zamboni, Marziya Zhaksygarina (Kazakhstan), Xiang Zhang (Cina), Nele Zirnite (Lettonia), Vladimir Zuev (Russia).

La mostra è documentata da  un catalogo di 120 pagine bilingue con testi e immagini delle opere e relativa biografia per ogni artista.
Sono esposti anche  ex libris realizzati dagli alunni dell’Istituto Superiore Statale “Leardi”, corso Grafico Pubblicitario, coordinati dagli insegnanti Francesca Agate, Pio Carlo Barola e Ilenio Celoria.
L’esposizione permette di mostrare le varie tecniche grafiche tradizionali quali xilografia, acquaforte, acquatinta, puntasecca, maniera nera, litografia, linoleografia, oltre a nuove sperimentazioni quali l’incisione su plexiglass, l’elaborazione fotografica, l’utilizzo del computer.
La mostra vuole, oltre a far conoscere la stampa, far conoscere l’ex libris, ovvero quel piccolo foglietto che identifica la personalità e il mondo poetico del proprietario del libro.
Alcune scuole cittadine si sono già prenotate per portare le classi  a visitare la mostra nella splendida cornice del Castello del Monferrato.

Chi volesse maggiori notizie sulla mostra  può contattare il Gruppo Arte Casale  tel.0142/781092  –  0142/55587  e-mail:  barolapio@libero.itwww.graficaedexlibris.it

Pubblicità