Tutto quanto fa ex libris
Random header image... Refresh for more!
Pubblicità

Posta: un tour da favola, da Roddi nelle Langhe del Barolo, a Pechino, Shangai e Tianijn.


Riceviamo e pubblichiamo.

Caro Giancarlo,
a volte le iniziative di successo sono il frutto di una improvvisazione che dipende dal caso e nascono senza sforzo.

In molti altri sono invece dovute ad un lavoro incessante e paziente.

Nell’iniziativa del concorso internazionale “Il Bosco Stregato” e della mostra dell’esoterismo  esposta lo scorso anno alla Fortezza di Roddi sono il frutto di una collaborazione a più mani che ha richiesto attenzione sapiente. Merita sottolineare che ciò avviene con costi risibili, in cui molta parte del lavoro è frutto di volontariato e buona volontà che sono segno che quando si vuole si sa risparmiare e investire su iniziative lodevoli facendo fronte alle esigenze di promozione anche con il lavoro delle risorse umane del comune di Roddi (come in questo caso).

La mostra di Ex Libris sull’esoterismo arrivata a Roddi in collaborazione con la Prague Graphic Collection Drit si appresta a partire per un lunghissimo viaggio in Cina.

Il sindaco Lorenzo Prioglio si dice particolarmente soddisfatto di quanto lascerà alla nuova amministrazione comunale e particolarmente colpito che tale mostra parta, assieme ad altre opere, per un tour da favola: Pechino, Shangai e Tianijn.

Un breve cenno merita questa terza località della mostra itinerante perché è chiamata “il paese delle favole” ed è  il  centro cinese più vicino all’architettura e cultura europea, ivi compresa quella dell’Italia che colà aveva una propria massiccia presenza .

La città si segnala per l’eccezionale attrattiva che costituiscono i quartieri: italiano, francese, austro –ungarico che ne fanno un mosaico di stili architettonici inusuali rispetto a tutte le altre città cinesi, dal ponte dorato in stile imperiale del quartiere francese al campanile tirolese del quartiere austriaco per passare agli edifici ispirati alla Versilia e all’Art Déco e Liberty, il tutto in un melange e atmosfera cinese che non stona, ma incuriosisce e stupisce come la sede del consolato italiano ospitato nell’ex caserma “Ermanno Carlotto” di chiare origini piemontesi che aveva combattuto contro i Boxer.

Fra le altre curiosità: le vie hanno una doppia denominazione italiana e cinese.

A questo coro di entusiasti si aggiunge Carlo Di Giambattista della Famiglia Abruzzese e Molisana in Piemonte e Valle d’Aosta e Lina Lo Russo presidente dell’Associazione Solstizio d’Estate.
Concludiamo, non dimenticando di invitarvi al nuovo appuntamento sugli Ex Libris dal tema “Eros e Pathos” previsto dal 20 agosto al 18 settembre alla Fortezza di Roddi.
Per informazioni: email: info@boscostregato.com –tel.0173529293

Tommaso Lo Russo

Pubblicità