Tutto quanto fa ex libris
Random header image... Refresh for more!
Pubblicità

Personale di Giorgio Roggino – Acqueforti


Dal comunicato stampa.

Dal 5 al 24 febbraio 2011.

Nome della Galleria: Galleria “Arianna Sartori”

Acquaforte di Giorgio Roggino

Acquaforte di Giorgio Roggino

Indirizzo: Mantova – via Cappello, 17 – tel. 0376.324260
Titolo della mostra: Giorgio Roggino. Acqueforti
Date: dal 5 al 24 febbraio 2011
Inaugurazione: Sabato 5 febbraio, ore 17.00. Sarà presente l’artista
Orario di apertura: 10.00 – 12.30 / 16.00 – 19.30. Chiuso festivi.

Giorgio Roggino, nasce a Torino il 7 dicembre 1941, si è ivi diplomato nel 1966 presso l’Accademia Albertina di Belle Arti: allievo, per la grafica, di Mario Calandri. Assistente di Anatomia presso la stessa Accademia dal 1970, dal 1985 è docente di Tecniche dell’Incisione all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Ai numerosi alunni ama trasmettere soprattutto il gusto per la sperimentazione creativa. Citato nei principali dizionari artistici, dal 1971 fa parte dell’Associazione Incisori Veneti. Alle mostre e alle biennali degli Incisori Veneti in Italia e all’estero la sua produzione è stata ininterrottamente presente. Legato alla città natale più di quanto sia disposto ad ammettere, con l’affetto astioso di chi vorrebbe l’ex-capitale libera dai limiti della provincia, si confronta volentieri anche su scala europea con amici artisti e scrittori, come il poeta Julian Mali e Luigi Massa, dei quali ha illustrato le opere nel 1970 e nel 1997. Ha esposto in molteplici collettive: Giovani artisti a Torino (Torino, Promotrice, 1966, 1970 e 1972), Quadriennale di Roma (1979), Bollène (Francia, 1992), La città di Brera: due secoli d’incisione (Milano, 1997), Modica (1996), presso il Gabinetto Stampe Antiche e Moderne di Bagnacavallo (1993 e 1997), S. Croce sull’Amo (1998 e 2003), Come eravamo… (Torino, TEART, 2003). Tra le mostre personali, quelle torinesi: Galleria La Stamperia (1973). Stamperia di via della Rocca (1974, 1975 e 1978), // Bestiario, Piemonte Artistico e Culturale (1994 e 1995), Galleria Abaco (1998). Altre personali: Frankfurt a.M. (1981), Amsterdam (1983), Milano (Babila Gallcry, 1988), Uccelli del mio bestiario, Gentilino (Svizzera), 1997, Metamorfosi (Castello di Mango, 1997),  Fiori di carte e inchiostri (Milano, Orto Botanico di Brera, 2003), Centro Studi Sartori per la Grafica, Mantova, 2005.

Pubblicità