Tutto quanto fa ex libris
Random header image... Refresh for more!
Pubblicità

Posta: scambio culturale tra Italia e Turchia


Riceviamo e pubblichiamo.

Le sorprese non finiscono mai. Quelle belle sono sempre più rare, ma quando arrivano riempiono di soddisfazione.

Quella che vi voglio raccontare è la cronaca di un viaggio inusuale, una sorta di gemellaggio ideale che coinvolge più soggetti.

Il  primo è l’Associazione Solstizio d’Estate di Bosia,  un piccolo comune di 200 anime che non si trova sempre sulle carte stradali e promuove il Concorso Internazionale il Bosco Stregato, il secondo è il Lions di Soncino con il suo Museo della Stampa, il terzo è il comune di Roddi d’Alba e la sua fortezza che nel 2008 aveva ospitato una mostra Italia/Turchia, il quarto è il Lions di Instanbul abbinato  con l’Akademia di Ex Libris della metropoli del Bosforo: l’antica Bisanzio o se volete Costantinopoli, in altre parole Istanbul, la città dell’albero di Giuda.

La mente torna al simbolo dell’albero di Giuda e non può non chiedersi perché un albero tanto bello sia il simbolo di un traditore e di una città meravigliosa allo stesso tempo?

All’arrivo ad Istanbul ci accoglie la spumeggiante Latifè Bastug, governatrice del Lions e la guida Onur, da alcuni ribattezzata Ben Hur.

Il grande gioco comincia e diamo il via alle impressioni. Per chi ha una cultura cinematografica il pensiero non può che andare ai tanti gialli che sono stati ambientati sul Bosforo o alle Crociate che sono passate di qui. Perché la Turchia era una delle vie per la riconquista del Santo Sepolcro.

Continuiamo con le sorprese – sono da sempre stato convinto che la Turchia abbia tutti i titoli per entrare nell’Unione Europea e l’Italia dovrebbe esserne contenta per via dei suoi millenari rapporti con la Sacra Porta.

Lo sapevate che l’italiano era usato come lingua diplomatica per i rapporti con la Gran Bretagna e che l’attrazione principale di Istanbul: la torre di Galata è stata eretta dai genovesi?

Se considerate la cucina vi accorgerete che alcuni piatti sono molto simili ai nostri, persino la piadina fanno, ma non la copiano dai romagnoli, è nelle loro usanze.

Se invece guardate alla sporcizia per le strade, se cercate cicche per terra o plastica, sappiate che dovete andare altrove.

Il tour di Istanbul è meraviglioso e siamo stati intervistati pure da una troupe della Televisione alla quale abbiamo anticipato la nostra idea di proporre una selezione di opere di Ex Libris del Concorso Internazionale il Bosco Stregato che saranno esposte ad agosto durante il Congresso internazionale della Federazione: Federation International des Amateurs des Ex Libris (FISAE).

Come dimenticare una cena di gala appassionante dei Lions di Soncino con gli amici turchi oppure un’intervista realizzata dalla Televisione turca al nostro Gruppo; che addirittura la troupe turca si è interessata alle nostre iniziative per una mostra di Ex Libris del Concorso Internazionale il Bosco Stregato ad Istanbul oppure che c’è una clinica per l’occhio che fa invidia alle nostre e ancora…. che i turchi hanno tutte le carte in regola per entrare nell’Unione Europea, forse persino in modo maggiore di quelli che ci sono già e infine che una nave turca ha forzato il blocco per gli aiuti umanitari  diretti in Palestina e che uno strano attentato ad Istanbul sembra lasciare molti dubbi su chi lo ha commissionato?

Ad agosto, in concomitanza del congresso mondiale della FISAE (Federation International des Amateuurs des Ex Libris)  cisarà anche l’esposizione di Ex Libris del Concorso Internazionale il Bosco Stregato.

Un nuovo grande successo per un’associazione piccola!

Tommaso Lo Russo

Pagina correlata: lettere al direttore.

Pubblicità