Tutto quanto fa ex libris
Random header image... Refresh for more!
Pubblicità

Concorso Internazionale Ex Libris, AEM dalla sua nascita a oggi – Gli Ex Libris narrano e illustrano


Concorso Internazionale Ex Libris:

AEM dalla sua nascita a oggi
Gli Ex Libris narrano e illustrano

AEM dalla sua nascita a oggi:

l’energia, i suoi luoghi e il progresso industriale.
Gli Ex Libris narrano e illustrano
Iniziativa culturale
organizzata nell’ambito delle manifestazioni in ricorrenza del
100° Anniversario di AEM (1910-2010)
Esposizione delle opere in Milano 22 ottobre 2010

L’8 dicembre 1910 è stata fondata l’Azienda Elettrica Municipale (A.E.M.), la storica municipalizzata del Comune di Milano nel campo dell’energia elettrica.

Per settant’anni , grazie all’energia prodotta nelle centrali idroelettriche costruite in Valtellina,ha rappresentato il fulcro dello sviluppo economico ed energetico di Milano. Nel 1981 l’Azienda assume la fornitura del gas cittadino trasformandosi in Azienda Energetica Municipale.

Nel 1996 viene privatizzata e assume la forma di società per azioni, mentre nel 1998 viene quotata alla Borsa Valori di Milano. Con il I° gennaio 2008, in seguito alla fusione con la ASM di Brescia, AEM spa assume la denominazione sociale a2a spa.

Lo storico marchio AEM sopravvive nel nome di organismi quali il CRAEM (Circolo Ricreativo Aziendale) e la nuova Fondazione AEM, che hanno ricevuto dalla società il compito di perpetuare i valori di socialità e di sensibilità culturale che ne hanno sempre connotato l’azione.

In occasione del centenario della fondazione dell’AEM, la Fondazione AEM e il C.R.A.E.M. indicono il Concorso Internazionale di Ex Libris “L’AEM dalla sua nascita ad oggi: l’energia, i suoi luoghi e il progresso industriale. Gli ex libris narrano e illustrano” allo scopo di promuovere la conoscenza dei beni storici, architettonici e culturali che l’impresa ha realizzato nel territorio in Milano e in Valtellina e, allo stesso tempo, la consapevolezza del contributo fondamentale che AEM ha fornito all’industrializzazione della Lombardia.

L’esposizione degli Ex Libris sarà presso la Casa dell’Energia, centro permanente di comunicazione, (museo e laboratorio didattico) il 22 ottobre 2010, e sarà aperta al pubblico.

L’esposizione sarà successivamente itinerante in Valtellina.

Alberto Sciumè, Presidente Fondazione Aem
Ferdinando Poli, Presidente Craem
Biagio Longo, Direttore Comunicazione e Relazioni Esterne a2a

AEM
Concorso Internazionale Ex Libris

Inviare le opere entro il 31 luglio 2010 a:
Fondazione Aem, concorso Ex Libris
Piazza Po 3
20144 – Milano – Italia
Notizie più dettagliate sulla storia e sull’attività di AEM
e il bando di concorso in formato digitale (PDF) si trovano su:
www.fondazioneaem.itwww.craem.it

REGOLAMENTO

Articolo 1 – Argomenti tematici
Gli argomenti degli ex Libris devono essere attinenti al mondo della produzione dell’energia idroelettrica che ha favorito l’industrializzazione e migliorato le condizioni e la qualità della vita della popolazione. Le opere devono far riferimento agli ambienti naturali ove si è sviluppata la storia dell’AEM, alle architetture ove è iniziata e proseguita la sua attività, agli interventi storici di illuminazione realizzati in città italiane (Galleria Vittorio Emanuele – Milano) e straniere (San Pietroburgo), ai personaggi – dirigenti e operai – senza tralasciare riferimenti ai materiali, agli strumenti e ai macchinari. Nella composizione dell’Ex Libris deve essere sempre contenuta la dicitura: Ex Libris Aem 1910-2010.

Guida alle tematiche per l’elaborazione delle opere:
Cartografia della Valtellina
Panorami e montagne dello Stelvio e luoghi della Valtellina della provincia di Sondrio lungo il fiume Adda, Bormio, Grosio, Grosotto, Livigno, Lovero, Mazzo di Valtellina, Sernio, Sondalo, Tirano, Tovo di Sant’Agata, Valdidentro, Valdisotto, Valfurva, Vervio, Villa di Tirano e Morbegno.
Architetture industriali
Dighe, traverse fluviali, opere di presa, bacini idroelettrici, condotte forzate, centrali idroelettriche, sale quadri, cabine elettriche e di trasformazione, villaggi sommersi dai bacini, tralicci, linee di trasporto dell’energia.
macchinari e corpi illuminanti
Turbine, alternatori, dinamo, trasformatori, strumentazione, quadri elettrici. Lampioni e corpi illuminanti. Sedi storiche e stazioni di distribuzione elettrica in contesto rurale (esempio: Pioltello di Limito) o cittadino (esempio: Milano stazione Benedetto Marcello, Brunelleschi, Gadio, Piazza Trento, Ricevitrice Sud, Ricevitrice Nord).
tutte le opere dovranno avere una stretta attinenza con il tema indicato facendo riferimento alle immagini riprodotte in questo regolamento o consultando i siti www.fondazioneaem.it e www.craem.it

Articolo 2 – Partecipanti
Al concorso possono partecipare le opere inviate da artisti di ogni nazionalità. La partecipazione al concorso è gratuita e non prevede alcun rimborso spese da parte dei promotori del concorso.

Articolo 3 – Tecniche ammesse
Sono ammesse unicamente la xilografia e la calcografia; sono escluse tutte le tecniche di riproduzione fotomeccanica e digitale.

Articolo 4 – Numero Ex Libris da inviare
Ogni partecipante può inviare fino ad un massimo di cinque (5) differenti Ex Libris. Di ogni Ex Libris devono pervenire tre (3) copie che devono essere tutte firmate o siglate dall’artista. Sul retro di ogni Ex Libris deve essere indicato a matita il titolo, la tecnica usata, l’anno di esecuzione, la misura della stampa, il cognome e il nome dell’artista, la nazionalità.

Articolo 5 – Dimensione della carta e della stampa
La carta utilizzata per la stampa non deve superare le dimensioni massime di 148×210 mm (A5), mentre la parte “figurata” non deve superare le dimensioni massime di 140×140 mm.

Articolo 6 – Modalità di spedizione
Gli Ex Libris devono essere riposti in una confezione solida ed impermeabile, indicando all’esterno della busta (o piccolo pacco), la scritta “NON PIEGARE” ed inviati mediante raccomandata con ricevuta di ritorno o assicurata. All’interno della confezione deve essere accluso il modulo di partecipazione compilato in modo leggibile con indirizzo postale, posta elettronica dell’autore unitamente a un breve curriculum formativo e professionale e l’autorizzazione del trattamento dei dati personali.
Qualora l’invio fosse effettuato con un’unica spedizione ma contenente il materiale di due o più artisti, ognuno di loro deve compilare e firmare il modulo allegato (può essere fotocopiato) che implica la partecipazione e l’accettazione delle norme del regolamento.

Articolo 7 – Data limite di accettazione
La busta contenente gli Ex Libris deve pervenire entro e non oltre la data del 31 luglio 2010 (farà fede la data del timbro postale).

Articolo 8 – Indirizzo per la spedizione
La spedizione si deve effettuare al seguente indirizzo:
Fondazione Aem, Concorso AEM, Fondazione AEM
piazza Po 3 – 20144 Milano – Italia

Articolo 9 – Cessione dei diritti di utlilizzo degli Ex Libris pervenuti

Il materiale inviato per il concorso non sarà restituito e rimarrà di proprietà della Fondazione AEM che potrà disporne liberamente e senza richiesta di autorizzazioni per la propria attività culturale. Partecipando al concorso, l’artista concede alla Fondazione AEM e al CRAEM tutti i diritti di pubblicazione, riproduzione con tecniche tradizionali e multimediali, degli Ex Libris inviati, nonché i diritti di utilizzarli per attività espositive. Anche per queste iniziative, all’artista non è dovuto alcun compenso o diritto fatto salvo il diritto all’informazione che la Fondazione AEM e il CRAEM si impegnano a tutelare. A tal fine, è obbligo dell’artista fornire un costante aggiornamento sui propri recapiti.

Articolo 10 – Pubblicazione degli Ex Libris
Gli Ex Libris saranno raccolti in un catalogo stampato in offset contenente le opere degli artisti premiati, dei segnalati e dei selezionati, eccezion fatta per i non selezionati e gli eventuali esclusi dalla giuria. Il catalogo conterrà l’elenco di tutti gli artisti che hanno partecipato al concorso con i relativi indirizzi. Agli artisti inseriti nella pubblicazione sarà donata una copia della stessa.

Articolo 11 – Esposizione degli Ex Libris
Gli Ex Libris premiati, segnalati e selezionati, verranno esposti in una mostra, che si terrà in Milano (Italia) il 22 ottobre 2010, presso la Casa dell’Energia, Piazza Po 3, e che sarà in seguito itinerante in Valtellina.

Articolo 12 – Premi e Riconoscimenti
I premi assegnati sono suddivisi in tre distinte categorie (Xilografia, Calcografia, Premio Speciale). È prevista la segnalazione delle opere di artisti degni di menzione.
PREMIO XILOGRAFIA
Primo premio € 1.500,00 – Secondo premio € 1.000,00 – Terzo premio € 800,00
PREMIO CALCOGRAFIA
Primo premio € 1.500,00 – Secondo premio € 1.000,00 – Terzo premio € 800,00
PREMIO SPECIALE € 2.500,00
Assegnato all’artista scelto tra coloro che avranno trattato cinque (5) temi diversi in altrettante opere per illustrare la storia di AEM. I cinque Ex Libris possono essere eseguiti tutti con la stessa tecnica, oppure alternando la xilografia alla calcografia.
PREMI SPECIALI STUDENTI
Gli studenti possono partecipare individualmente o come classe dell’isitituto di appartenenza. I premi previsti sono due dell’ammontare di € 1.000,00 ciascuno, uno per la xilografia e l’altro per la calcografia. La giuria selezionata di comune accordo dal CRAEM e dalla Fondazione AEM indicherà con giudizio insindacabile ed inappellabile e senza possibilità di reclamo gli artisti ammessi, gli artisti vincitori e gli artisti selezionati per menzione onorevole. Il ritiro dei premi è a completo carico dei vincitori.

Articolo 13 – La Giuria
I componenti della giuria tecnica che selezionerà le opere del Concorso Internazionale sono:
Gian Carlo Torre – Storico dell’Ex Libris
Benoit Junod – Vicepresidente Fédération International des Sociétés d’Amateurs d’Ex-Libris (F.I.S.A.E.)
Adriano Benzi – Collezionista Vecchiantico
Mauro Chiabrando – Condirettore della rivista “Charta”
Dante Fangaresi – Bibliofilo e collezionista
Marco Picasso – Giornalista
Franco Maria Ricci – Editore e designer
Gabriele Scaramuzza – Professore Ordinario di Estetica, Università Statale Milano
Bruno Ciapponi Landi – Giornalista pubblicista conservatore Museo Etnografico Tiranese
don Remo Bracchi – Professore Ordinario di Glottologia Direttore del Bollettino Storico dell’Alta Valle
Della Giuria faranno parte i rappresentanti istituzionali dei promotori il concorso.

Articolo 14 – Comunicazione ai vincitori
I risultati del concorso saranno comunicati ai vincitori ed ai segnalati entro il mese di settembre 2010 e pubblicati sul sito della Fondazione AEM e del CRAEM. Si darà comunicazione sui risultati del concorso a tutte le Associazioni che fanno parte della Fédération Internationale des Sociétés d’Amateurs d’Ex-Libris (FISAE ).

Articolo 15 – Accettazione delle norme del concorso
La partecipazione al concorso implica l’accettazione incondizionata di tutte le norme del regolamento.

Il regolamento, redatto in sei lingue (italiano, inglese, russo, spagnolo, francese, tedesco) è scaricabile qui.

La scheda di partecipazione è scaricabile qui.

Pubblicità