Tutto quanto fa ex libris
Random header image... Refresh for more!
Pubblicità

Benvenuto Disertori – Catalogo ragionato dell'opera grafica e degli ex libris


Benvenuto Disertori – Catalogo ragionato dell’opera grafica e degli ex libris

di Paolo Bellini e Alessia Alberti

Edi.Artes – Milano, 2000

Questo volume ha accompagnato le seguenti mostre:

  • Bagnacavallo, Centro Culturale Le Cappuccine (autunno-inverno 2000)
  • Acqui Terme, Palazzo Robellini (maggio 2001)
  • Milano, Raccolta Bertarelli (nel corso del 2001)
  • Luino (nel corso del 2001)

Edizione promossa dalla rivista «Grafica d’arte»

Le prime 90 copie del catalogo contengono un’incisione originale di B. Disertori, ottenuta dalla ristampa di tre lastre: Gatto II (cat. n. 2), Veduta di Gubbio (cat. n.8) e Arezzo. La torre civica (cat. n. 18).  Le tre serie sono numerate da 1 a 30, sono firmate sul retro dal figlio dell’artista, Andrea, e recano in basso a destra un timbro a secco, con le lettere sovrapposte «BD».

Il volume è stato realizzato grazie anche all’apporto del Rotary Club di Acqui Terme-Ovada.

Copertina libro "Benvenuto Disertori". Catalogo ragionato dell'opera grafica e degli ex libris.

Copertina libro "Benvenuto Disertori". Catalogo ragionato dell'opera grafica e degli ex libris. In copertina: Trento. Nella piazza del Duomo la fontana del Nettuno, acquaforte e bulino.

Ringraziamenti

Non si sarebbe potuto realizzare un catalogo come quello presentato in queste pagine senza il paziente, fattivo e prezioso aiuto del figlio dell’artista, arch. Andrea Disertori, che qui desideriamo ringraziare per le informazioni che ci ha dato, nonché per avere messo a disposizione il materiale conservato nella sua collezione.

Hanno contribuito inoltre in vario modo alla realizzazione del catalogo:
Laure Beaumont-Maillet (Paris, Bibl. Nationale)
Attilio Begher (Rovereto, Mart)
Giuseppe Bergamini (Udine, Musei)
Aldo Bertoluzza (Trento, Centro Studi ed Informazioni)
Beatrice Bisiach (Ceredo di Ghiffa/Verbania)
Luciano Borrelli (Trento, Biblioteca Comunale)
Egisto Bragaglia (Bolzano)
Giuseppe Cauti (Pescara)
Zeno Davoli (Reggio Emilia, Biblioteca Panizzi)
Giuseppe Mirabella (Milano)
Gianna Piantoni (Roma, Galleria Nazionale Arte Moderna)
Alberto Scalabrino (Montecatini, Accademia d’Arte)
Massimiliano Vittori (Latina)
Roberta Waddel (New York, Public Library)
Bianca Maria Zetti Ugolotti (Milano)

A tutti costoro esprimiamo la nostra riconoscenza e gratitudine [P.B. e A.A.]

Edi.Artes Editore
Viale Enrico Forlanini 65 – 20134 Milano

In copertina: Trento. Nella piazza del Duomo la fontana del Nettuno, acquaforte e bulino (scheda n.31)

Premessa

Il catalogo ragionato dell’opera grafica di un artista è, come tutti sanno, una sorta di indispensabile supporto per ogni tipo di approfondimento storico-critico e per ogni intelligente e documentata forma di collezionismo. Quando diversi anni fa il Prof. Bellini mi ha informato di un suo progetto in questo senso, ho subito accolto l’idea con grande soddisfazione, perché una catalogazione ragionata sull’opera grafica di mio padre non poteva che migliorarne la conoscenza e favorirne la diffusione, fondandola su dati storici provati e certi.

In passato sull’opera grafica di mio padre sono stati pubblicati alcuni importanti contributi, dall’ormai lontano articolo di Pica, ai testi di Calabi, Emert, Maroni, Bertoluzza, Grechi e dello stesso Bellini. Studi tutti meritevoli, ma oggi quasi introvabili. Con favore dunque ho accolto questa iniziativa e con piacere ho messo a disposizione tutto il materiale in mio possesso per permettere a Paolo Bellini e alla sua collaboratrice, Alessia Alberti, Di poter redigere al meglio il ooro lavoro che ora, terminato e pubblicato, saluto con giustificata soddisfazione.

Dai due curatori del volume mi è stato chiesto anche di mettere a disposizione tre lastre per una contenuta riedizione (in 30 esemplari ciascuna) . Anche questa richiesta mi ha trovato consenziente, poiché ritengo che la circolazione di un maggior numero di opere di mio padre presso il mercato e i collezionisti potrà ulteriormente favorire la conoscenza della sua attività di incisore.

Schopenhauer diceva che, nello studio della storia dell’arte, prima di ogni cosa viene la filologia, ma che subito dopo, però, bisogna cominciare a pensare. Con la catalogazione che qui viene presentata la prima parte di questo programma è compiuta. Ad altri ora la seconda parte.

Andrea Disertori

Sommario

5 Premessa (Andrea Disertori)

6 Benvenuto Disertori incisore (Paolo Bellini)

10 Indice dei soggetti

11 Catalogo

12 Avvertenze per la lettura del catalogo

12 Abbreviazioni

13 Calcografie (schede nn. 1-64

79 Litografie (schede nn. 65-70)

83 Silografie (schede nn. 71-95)

98 Opere di dubbia attribuzione

99 Catalogo degli ex libris

100 Ex libris (schede nn. 96-151)

114 Ex libris di falsa attribuzione o su cui non si sono reperite sufficienti notizie (schede nn. F1-F7)

115 Appendice. Elenco sommario di disegni per ex libris che non hanno avuto alcuna forma di stampa (schede nn. Dis. 1 – Dis. 16)

118 Appendice. Disegni per emblemi o vignette (schede nn. Dis. 17 – Dis. 33)

121 Apparati

122 Notizie biografiche

123 Elenco dei titolari degli ex libris

124 Bibliografia

126 Tavole delle concordanze

Grazie a: Andrea Disertori

(Artifex ha ricevuto una copia omaggio della pubblicazione presentata)

Pubblicità