Tutto quanto fa ex libris
Random header image... Refresh for more!
Pubblicità

Donazione di un ex libris per Cornelio Valetto


È la seconda donazione, che pubblichiamo, dall’introduzione del nuovo aspetto del sito. La prima è qui.

L’indice generale delle precedenti donazioni è qui.

Il nuovo indice è qui.

Ricordiamo che tutte le grafiche donate saranno segnalate. Quelle giudicate più interessanti saranno riprodotte, compatibilmente con i tempi di lavorazione del sito.
N.B. Le dimensioni NON sono 1:1.

Ex libris n° 1:
Artista: Ernesto Guffanti
Titolare: Cornelio Valetto
Donatore: Domenico Tozzi
Anno di esecuzione: 1995
Tecnica impiegata: C3
Tiratura: n.d.
Dimensioni della superficie stampata, in millimetri: (hxb) 140×95
Opera numero: n.d.

Ex libris di Ernesto Guffanti per Cornelio Valetto

Ex libris di Ernesto Guffanti per Cornelio Valetto

Siamo a circa un anno dalla morte dell’amico Ernesto Guffanti; mi viene a trovare Domenico Tozzi, che ho conosciuto proprio grazie al Gufo. Il Tozzi mi porta un regalo, l’ex libris che vedete, e me ne racconta la storia.

«Anni fa riuscii a cambiare lavoro, me ne andai dal posto in cui ero, in cui mi trovavo male, e fui assunto dalla SAIAG di Cornelio Valetto, nello stabilimento di Lurago Marinone

«Dopo poco tempo che ero stato assunto ricevetti, come tutti gli altri compagni di lavoro del resto, una lettera dal Presidente e una medaglia», mi dice Tozzi. «La lettera era un invito a festeggiare i sessant’anni di attività dell’azienda, la medaglia era a scopo celebrativo e di ricordo dell’evento. Ricordo che fui molto contento sia dell’invito che della medaglia. Pensai: “che cosa posso fare per ricambiare?”»

«Ne parlai col Guffanti, che ci pensò su un po’ e mi propose: “perché non gli facciamo un ex libris?”.»

«Ed ecco qua l’ex libris. Le immagini sono racchiuse da un esagono, che riporta ai sessant’anni di attività della SAIAG, e che può essere visto anche come la cella di un’ape, quindi simbolo di laboriosità. Il sole nascente è un’alba nuova, l’azienda che continua nel tempo. L’albero della gomma, con una sola foglia, sulla quale è inciso il nome dell’azienda, si riferisce all’attività che svolgevamo: producevamo tubi in gomma flessibili per usi industriali. Il tubo in gomma, attorno all’albero, ha lo stesso significato. Il libro aperto ha quattro numeri: 1935 e 18, poi 1995 e 3000. L’azienda fu fondata nel 1935 e all’epoca contava 18 dipendenti; sessant’anni dopo, nel 1995, ne contava 3000.»

«Ricordo che gli feci avere il pacco, contenente gli ex libris, tramite l’amministratore delegato. Dopo pochi giorni mi arrivò un espresso, ricordo proprio questo particolare. Valetto mi aveva scritto, ringraziandomi per il gradito dono. Rimanemmo in corrispondenza e ci incontrammo in un paio di occasioni.»

Ricordiamo che le grafiche pervenute saranno custodite in archivio e NON saranno oggetto di commercio.
Esse potranno essere usate in occasioni istituzionali che coinvolgano Artifex, per esempio mostre, fiere, articoli sulla stampa periodica e quotidiana, e via di seguito.

Per saperne di più, vi rimandiamo alla pagina donazioni di ex libris, grafiche libere e d’occasione.

Grazie a: Domenico Tozzi

Pubblicità